Lucido o mat?

20160623-glossormate-4

Caffè: con o senza latte? Acqua naturale o gasata? Carne o pesce? Ogni giorno facciamo delle scelte e il make-up non fa eccezione. In questo caso, le domande sono principalmente due: per gli occhi “Eyeliner o khol?” e per le labbra “Mat o lucido? Questo è il dilemma!”

Le tendenze vanno e vengono, ma il rossetto mat rimane sempre un classico. Le finiture lucide invece conoscono fortune alterne. Le labbra luminose erano di gran moda negli anni 80 e 90 (ricordate il trucco labbra “ghiacciato” di Kate Moss?). Dopo 10 anni, nessuna voleva più sentirne parlare, ma si sa, il glossy look spesso ritorna, e guardando alle labbra lucide, quasi effetto bagnato, delle modelle che hanno sfilato per la collezione Primavera 2016 della stilista Nini Ricci, si direbbe che è ritornato alla grande. Non così deciso come 20 anni fa, ma con un tocco più sottile, elegante e sexy. Ora vi chiederete: “Devo adottare questo trend?”. Posto che non esistono regole assolute, possiamo condividere con noi alcuni consigli.

1. Il mat fa per voi se…

20160623-glossormate-1

Avete labbra carnose. Credeteci: sono già sexy di natura, non è necessario aggiungere luminosità extra. Un rossetto mat rosa neutro è perfetto per l’ufficio, mentre la sera via libera al rosso o ai colori più scuri.

La finitura mat è perfetta anche per chi ama il look retrò da diva. Pensate ad Ava Gardner, Marlene Dietrich o Grace Kelly… il loro rossetto era sempre rigorosamente opaco e rendeva il loro look eterno, forte, da vera donna.

C’è anche una terza ragione, pratica: i rossetti mat durano di più.

L’effetto è così intenso che non è necessario esagerare con il trucco degli occhi, cosa che non è quasi mai opportuna, a meno che non ricerchiate un effetto davvero molto intenso, quasi teatrale.

E ultimo ma non meno importante, il finish mat è quello giusto per provare i colori più impegnativi. Siete tentate dalle labbra blu? O rouge-noir? Provale in mat!

2. Il gloss fa per voi se…

20160623-glossormate-2

Avete labbra sottili e volete renderle più evidenti. Un tocco di lucidalabbra riflette più luce e dona un effetto volume.

È veloce da applicare, basta un solo gesto e siete pronte. Semplice, no?

Solitamente è meno duraturo, tuttavia, è facile da riapplicare durante il giorno. Anche senza specchio.

Quando le labbra sono disidratate, il rossetto potrebbe non avere un’ottima resa. Certo, potete usare un emolliente qualche ora prima, esfoliare e alla fine applicarlo. Ma ci vuole comunque tempo e le donne di oggi spesso non ne hanno in abbondanza. Scegliete un gloss invece: “nasconderà” disidratazione e screpolature.

Dona un look più giovane e vitale. E chi non lo desidera? Alcune donne non sopportano la sensazione del gloss sulle labbra, tuttavia non vogliono rinunciare a una certa luminosità. È quindi il momento di provare un rossetto idratante ad elevata brillantezza (come il nostro Shine Burst)

È sexy e disinvolto. Ricordate però: ne basta un tocco, non esagerate. Fate tesoro di questo consiglio soprattutto se avete la pelle grassa, che tende naturalmente a essere lucida su fronte, mento e naso. Non c’è bisogno di labbra troppo lucide.

“Trucca” anche da solo. Anche se non indossate altro make-up, il gloss renderà il viso più particolare.

3. Mixatele, perché no?

Si è visto alla sfilata di Nina Ricci. Prima applicate un prodotto mat, quindi aggiungete un tocco di gloss intorno e sotto l’arco di cupido delle labbra, lasciando opachi gli angoli. In un battito di ciglia, le vostre labbra avranno un nuovo, frizzante aspetto. È una scelta vincente: il miglior equilibrio per il miglior look.

20160623-glossormate-3