LA TUTA: un tutto-in-uno per soddisfare ogni stile

All in one o jumpsuit – le tute intere: ecco la tendenza moda per la Primavera Estate 2107.

Si tratta delle tute intere, un classico che ritorna: in versione elegante o sportiva, con bretelline o a spalla larga con maniche a pipistrello, lunghe o senza spalline, monospalla o con scollo all’americana: ce n’è per tutti i gusti e le occasioni!

Un po’ di storia

L’antenata della tuta intera, come stile di abbigliamento femminile, risale agli anni ’30.

Lanciata sulle passerelle dell’alta moda alla fine degli anni ’60 e indossata poi da icone musicali come Elvis Presley e Diana Ross, la tuta intera attraversa un revival in seta nel corso degli anni ’70.

Il trend impererà fino agli anni ’80, quando passerà il testimone alla tuta in versione da lavoro, ovvero la salopette.

Oggi gli stilisti propongono jumpsuit di ogni colore e materiale, anche se le grandi griffe presentano le tinte unite, spesso arricchite con applicazioni lussuose, pizzo o accessori originali. In tinta unita o in stampa fantasia, per la Primavera Estate 2017 sono indiscutibilmente un must, tanto al mare, quanto in città!

In versione lusso, la tuta è il capo prediletto delle star, ma, con qualche piccolo accorgimento di stile, potrete individuare quella che fa per voi!

Vediamo insieme quale modello scegliere a seconda dell’occasione in cui vorrete indossarla.

Un modello per ogni occasione

Potremmo considerare la tuta intera come un abito col pantalone: un connubio di stile ed eleganza, unite alla praticità di un capo versatile, adatto a tutte e perfetto per ogni occasione!

Le tute da cerimonia garantiscono un look all’altezza di ogni evento speciale e, grazie alla vasta gamma di versioni disponibili, promettono di soddisfare tutti i gusti.

Vi consigliamo versioni semplici, con modelli morbidi ed eleganti, meglio se il pantalone è a palazzo e scollatura tonda o a V.  Un esempio? La tuta Ship Shape Tailored Avon!

Per il lavoro, scegliete un modello più sobrio, con linee sempre morbide, ma più formale, con scollo a barchetta e spalla larga. Via libera, invece, al pantalone: cascante e morbido, a palazzo oppure aderente a seconda della vostra silhouette. Restate sulle tinte unite o sulle stampe fantasia, purché delicate e discrete.

Per un giro in centro, vi suggeriamo una variante sportiva, in stile tuta da lavoro, con taglio a vita bassa, abbottonata anteriormente sul busto, con tasconi laterali sulle gambe e mezze maniche col risvolto! Optate per il verdone o il color kaki, ma anche per un’audace fantasia mimetica, se rientra nel vostro stile combat!

Per un cocktail serale, invece, non rinunciate a uno vertiginoso scollo sulla schiena, linee morbide sui fianchi e pantalone a sigaretta. A fare la differenza sarà il colore: sì a rosso o nero, per una serata all’insegna della sensualità.

Scegliere il design adatto

Ognuna di noi delle caratteristiche fisiche che la contraddistinguono, ma possiamo classificare il corpo di una donna in alcune categorie principali, per poter individuare con facilità lo stile di tuta più adeguato alle vostre forme!

Se avete il busto sottile, il punto vita slanciato e i fianchi larghi, vi consigliamo un modello con coulisse in vita, che sottolinei il girovita, nascondendo i fianchi con l’arricciatura. Melgio se i pantaloni sono scampanati dal ginocchio in giù o ampi per l’intera lunghezza. Per donare equilibrio alla figura, optate per la mezza manica ampia e le balze oppure motivi lavorati sulla parte superiore, sicuramente da valorizzare. In quanto ai colori, meglio stare sulle tinte unite scure.

Se avete delle gambe mozzafiato, ma dovete mascherare la vita e, in generale, la parte superiore del corpo, scegliete una variante corta, che lascia le gambe scoperte. Sobrietà assoluta per il punto vita, che, però, deve rimanere morbido. Meglio ancora se la parte superiore della tuta presenta uno scollo all’americana, che slancia la silhouette, oppure se presenta un top è a doppio strato, morbido, per mascherare le forme abbondanti, come la Tuta Festival Folk.

Se le spalle hanno all’incirca la stessa larghezza dei fianchi e il punto vita è sottile, sono perfetti quasi tutti i modelli di jumpsuit. Quelli con la cintura o la coulisse in vita valorizzano ulteriormente questo aspetto fantastico del vostro corpo. Siete davvero fortunate, perché avete un fisco praticamente perfetto e allora sì anche alle versioni con la gamba aderente, in qualunque colore, fantasia o tessuto!

Se siete minute, con poche curve, vi consigliamo di evitare i modelli con le spalle scoperte o con le bretelline. Preferite, invece, la mezza manica o la manica ampia a tre quarti. Sì anche al mono-spalla, meglio se con balze o volant, per bilanciare. Per sottolineare il punto vita, aggiungete una cintura che crei forme più arrotondate.

Se siete particolarmente alte, sono adatte sia le tute aderenti che quelle più morbide, ma anche le versioni corte, che mettono in luce le gambe.

Se, al contrario, non siete molto alte e slanciate, fanno per voi i modelli aderenti e scollati sul décolleté. No alle tute eccessivamente morbide.

Come coordinare gli accessori?

In quanto alle scarpe, rigorosamente décolleté o tacco vertiginoso per le occasioni eleganti, stivaletto tronchetto al lavoro, sneakers per i modelli più sportivi.
In quanto alla borsa, pochette o borsa a tracolla a seconda dell’occasione; modello ampio e morbido per un’uscita casual, shopper a doppio manico per la città! No alle forme troppo rigide e squadrate.

Che ne dite?

Avete trovato la combinazione che fa per voi? Allora non aspettate: con la vostra jumpsuit vi sentirete comode e alla moda e… conquisterete gli sguardi di tutti!