FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE – Ricette semplici, successo assicurato!

Le nostre nonne ci hanno insegnato che è meglio consumare verdura e frutta di stagione. Scopriamo insieme perché…

Chilometro zero

Le verdure disponibili nella stagione in corso consentono di essere coltivate e raccolte localmente o, comunque, in zone limitrofe. Questo permette agli ortaggi di raggiungere le nostre tavole velocemente, evitando lunghi viaggi, che contribuirebbero a deteriorarli. Il trasporto, soprattutto su lunga distanza, compromette la qualità di frutta e verdura, che devono essere raccolte in anticipo perché siano sode. Ciò influisce sia sul gusto (frutta e verdura acerbe non sono certo una delizia per il palato!), sia sull’apporto nutritivo. Il contenuto vitaminico, infatti, si riduce con il tempo: più è lungo il periodo dalla raccolta al consumo, meno principi nutrienti saranno presenti nei nostri ortaggi!

Diserbanti e prodotti per la coltivazione

Frutta e verdura fuori stagione vengono coltivate nelle serre, dove, spesso viene impiegato un quantitativo elevato di prodotti chimici per favorire la coltura e la crescita.

Una buona abitudine è comunque quella di scegliere verdure da agricoltura biologica!

Sappiamo cosa significa esattamente quel bio che spesso leggiamo sulle etichette dei prodotti al supermercato? L’agricoltura biologica è un metodo di coltivazione che ammette solo l’impiego di sostanze naturali consentite dalle normative in materia, escludendo l’utilizzo di quelle chimiche.

Il prezzo

Un altro vantaggio della frutta e verdura di stagione è sicuramente il costo.

Acquistando e consumando frutta e verdura di stagione, oltre a beneficiare al massimo del sapore e del valore nutritivo di questi alimenti, ci assicuriamo la convenienza dell’acquisto.

Gli alimenti fuori stagione sono, infatti, solitamente più costosi e di inferiore qualità rispetto a quelli stagionali.

Verdure di stagione e varietà

Per seguire una dieta sana ed equilibrata, inoltre, è importante assicurare al nostro organismo un apporto vario degli alimenti, con un’assunzione a rotazione. Consumare verdure di stagione ci aiuta sicuramente a rispettare questo principio.

Nutrendoci di ciò che la natura ci offre a seconda della stagione, insomma, riusciamo a seguire un’alimentazione più sana e ricca, in linea con i ritmi biologici della natura!

Un ultimo consiglio: abituiamoci a mangiare o, almeno, ad assaggiare sempre più tipologie di frutta e verdura di stagione, perché fa bene al palato ed è uno stimolo a provare sapori diversi e cimentarci in nuove gustose ricette!

A proposito di ricette, avete voglia di provare un menù leggero e saporito, a base di alimenti stagionali?

Ecco a voi alcuni suggerimenti perfetti per questa meravigliosa stagione!

Menù semplice di primavera-estate

Antipasto – Rotolini di zucchine con tonno

Ingredienti per 4 persone

  • 4 zucchine medie
  • 200 g di tonno sott’olio
  • 2 alici sott’olio
  • 4 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 uovo
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • pangrattato q.b.
  • sale q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • stecchini

Mondate le zucchine, tagliatene 3 a fette nel senso della lunghezza e grigliatele. Tagliate l’altra zucchina a cubetti e cuocetela in un cucchiaio di olio.

Con una forchetta schiacciate la zucchina cotta, unite il tonno sgocciolato, le acciughe, l’uovo, il parmigiano grattugiato e il prezzemolo tritato. Salate e pepate, quindi mescolate, fino a ottenere un composto omogeneo.

Sistemate una porzione di ripieno all’interno di ogni fettina di zucchina e arrotolate. Formate degli spiedini, inserendo negli stecchini 4 o 5 rotolini di zucchina.

Metteteli in una teglia da forno, irrorate con olio, cospargete di pangrattato e infornate a 200 °C per 10 o 15 minuti. Servite gli involtini caldi o freddi.

Primo piatto – Penne con asparagi e ricotta

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di asparagi
  • 4 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaio di pepe verde
  • 1 scalogno
  • 60 g di burro
  • sale q.b.
  • 320 g di pasta corta
  • 100 g di ricotta
  • 1 mazzetto di basilico

Procedimento

Mondate gli asparagi e tagliateli in pezzetti di mezzo centimetro. Sbucciate e tritate lo scalogno; lavate e asciugate le foglie del basilico.
In un tegame, rosolate lo scalogno con gli asparagi e il burro fuso. Regolate di sale, aggiungete il pepe verde pestato e coprite completamente con acqua calda, quindi cuocete per 10-12 minuti.
In una ciotola, lavorate la ricotta con il latte.
Cuocete e scolate la pasta, versatela nel tegame degli asparagi. Aggiungete il composto a base di ricotta e mescolate, con una breve fiammata a fuoco alto.

Servite le pennette decorando i piatti con foglioline di basilico.

Secondo piatto – Cotoletta primavera

Ingredienti per 4 persone

  • Pepe, sale, olio di oliva extravergine, pane grattugiato: q.b.
  • 3 pomodori da insala
  • 2 o 3 ciuffetti di basilico
  • 3 uova
  • 4 costolette di vitello da latte con l’osso

Procedimento

Pulite le costolette, eliminando pelle e cartilagine. Incidetele in 2-3 punti lungo il bordo, per non farle arricciare in cottura. Staccate leggermente la carne dall’osso, nella parte finale.

Passate le fettine nell’uovo sbattuto, da entrambi i lati. Impanatele, con pane grattato, premendo bene con il palmo della mano. Scaldate abbondante olio di oliva e friggete le cotolette circa 4-5 minuti per lato, girandole una volta

Lavate i pomodori e il basilico. Spezzettate grossolanamente le foglie di basilico, tagliate i pomodori a dadini e conditeli con poco olio, un pizzico di sale e, a piacere, poco succo di limone.

Sistemate le cotolette su carta assorbente e regolate di sale e pepe. Disponete la dadolata di pomodori e basilico sulle cotolette e servitele.

Dolce – Tortino di fragole con la panna

Ingredienti per 4 persone

  • 800 g di fragole
  • 1 cucchiaio di fecola di patate
  • 130 g di zucchero semolato
  • 100 g di burro
  • 200 g di farina
  • sale, zucchero a velo: q.b.
  • 1 limone
  • 2 dl di panna per dolci
  • ceci per la cottura in bianco della pasta frolla: q.b.

Procedimento

Unite la farina con il burro a dadini, un pizzico di sale e 30 g di zucchero semolato. Quando l’impasto prende forma, unite 1 dl circa di acqua fredda e continuare ad amalgamare fino a ottenere una palla di pasta frolla; avvolgetela in un foglio di pellicola trasparente e fatela riposare in frigo per 30 minuti. Stendete, poi, la pasta frolla e rivestite uno stampo dai bordi alti, di 16 cm di diametro.

Cuocete la base vuota con i ceci, in forno già caldo a 180° per circa 25 minuti e lasciatela raffreddare su un piatto.

In una pentola, cuocete 500 g di fragole con lo zucchero semolato rimasto e il succo del limone, per 10 minuti, unite la fecola sciolta in poca acqua fredda e proseguite la cottura per 3-4 minuti. Fate raffreddare. Sulla frolla disponete 100 g di fragole crude tagliate e versatevi il composto.

Frullate le fragole crude rimaste, montate la panna con 30 g di zucchero a velo, che unirete alla purea di fragole e disponetela sopra al composto. Fate riposare in frigo per 30 minuti e servite la pie di fragole con panna, spolverizzando, poi, con zucchero a velo.

Buon appetito!