7 “errori” che tutte commettiamo con i jeans

E quando diciamo tutte, intendiamo proprio tutte. Per alcune lo stress inizia proprio al momento dell’acquisto, mentre per altre può cominciare dopo 3 lavaggi. In ogni caso, siamo sicuri che anche voi avete dovuto affrontare alcune difficoltà, apparentemente insuperabili, quando si tratta di jeans.

Odio-amore, i due estremi di ogni relazione, sentimentale e non solo! Pensate al vostro guardaroba, a quel capo che sembra fatto su misura per voi… ebbene, anche lui può rivelarsi “traditore”. Lo avete comprato poco tempo fa e ora non sembra più andarvi bene, è cambiato! Ma come è possibile? Forse la scelta non è stata oculata. Ecco i 7 errori che commettiamo quando si tratta di jeans, anche del vostro paio preferito.

20161013-jeanetics-1

1. Non considerate la forma del corpo

Sembra che le aziende propongano di continuo nuovi modelli per ogni tipo di donna. O per lo meno, così ci dicono. Eppure, una volta indossati, sono troppo stretti in vita oppure troppo larghi sulle gambe. È naturale chiedersi “Sono l’unica ad essere fatta così?”. Cercate, fra i tanti, il modello che vi fa sentire meglio e non esitate a comprarne diversi paia.

2. Non avete idea di cosa significano le varie diciture

Ecco il vero problema: un’etichetta lunga 10 centimetri piena di nomi con alla fine la parola magica: Jeans. Ok, confermato, sono jeans. Del resto, non avete idea. Ma è proprio nel resto che vengono spiegati modello e stile. Ogni modello è stato disegnato per vestire al meglio, a seconda di quello che si vuole sottolineare o nascondere. Rivolgetevi all’assistente alle vendite, con la sua esperienza può aiutarvi a decidere quale è meglio per voi.

3. Insistete con i modelli a vita bassa

Forse sono più comodi, ma è probabile che mettano in evidenza i difetti e che scoprano l’intimo quando vi piegate. A volte vorreste “tirarli su” fino al collo oppure allargarli in vita. Seguite il trend in voga quest’anno e acquistate un paio di jeans a vita più alta. Non avvertirete più il bisogno di sistemarli continuamente – che, diciamocelo, è proprio l’opposto di quanto “prescrive” la vita bassa. Se pensate però che possano essere scomodi o démodé, potete sempre optare per un modello a vita regolare oppure personalizzarli con una cintura originale che vi regalerà un look da urlo!

20161013-jeanetics-2

4. Tendono a rovinarsi in prossimità delle cuciture o delle ginocchia

È sempre così, non c’è modo di evitarlo. La cosa è particolarmente fastidiosa se siete la più trendy del gruppo e avete acquistato un paio già strappato ad arte. Questo tipo di jeans tende a impigliarsi dappertutto, con il rischio che i tagli si ingrandiscano e che finiate congelate a metà dicembre! Se avete già iniziato a notarlo, il nostro consiglio è di tagliarli e di trasformarli in shorts per l’estate e di utilizzare il tessuto rimanente per realizzare simpatiche toppe decorative o altri accessori.

5. Non avete assegnato un “ruolo” ai vostri jeans prima dell’acquisto.

Ogni paio di pantaloni ha una missione, che dovete decidere voi. A voi infatti tocca la scelta se indossare i jeans come capo comodo, perfetto quando siete di fretta, come outift da ufficio o come “pantaloni” da stivale. Sicuramente vi sarà capitato di provare i vostri stivali preferiti sopra i jeans e scoprire che non si chiudono… Certo che sì. Proprio come fate quando pensate di acquistare un cappotto, dovete considerare quanti “strati” indosserete sotto.

20161013-jeanetics-3

6. Avete scelto la taglia sbagliata

Secondo la rivista ELLE, l’errore più comune che facciamo è acquistare jeans nella taglia sbagliata. E non parliamo della lunghezza: qualunque taglia indossiate, sono sempre troppo lunghi. In questo caso, tuttavia, il problema è facilmente risolvibile. Potete ovviamente tagliarli, oppure risvoltarli un paio di volte. Ma non esagerate! Troppi risvolti appesantiscono (sembrano cavigliere!) e accorciano la figura.

Per scegliere la taglia corretta tuttavia, è essenziale considerare il materiale di cui sono fatti. Tenete in mente che i jeans skinny, il modello più fashion del momento, non sono 100% cotone, ma contengono una determinata percentuale di materiale elastico, per mantenere forma e vestibilità. Cercate un paio che sia bello e confortevole, come quello proposto da Jeanetic (con il 90% di cotone), morbido e con zip.

7. E poi… si sformano

Dopo averli lavati un paio di volte, i vostri jeans preferiti non sono più quelli di una volta. Quando li avete presi, erano aderenti alle ginocchia, ora un lato “guarda” a destra e l’altro a sinistra. Sono diventati larghi intorno alla vita e hanno perso la forma sul sedere. Inoltre, l’orlo si è allentato e rischiate di inciampare a ogni passo. A questo punto, via libera alla vostra creatività per personalizzarli. Aggiungete toppe, tagliateli oppure eliminate l’orlo, a voi la scelta!

20161013-jeanetics-4

“Lo sappiamo, continua a succedere! Ma credeteci – È possibile trovare un paio di jeans che non si rovina subito, che siano skinny o no!!”